Economia e Società

MEDITERRANEO: MARE NOSTRUM?

12 Marzo 2014
Mare nostrum

L’Italia, asse del Mare di Mezzo, è stata per molti secoli il paese più ricco del mondo, fino a quando con la scoperta dell’America la prospettiva atlantica ha progressivamente preso il posto di quella mediterranea e ora molti dei paesi della sponda sud sono fra le aree più depresse del pianeta. Da centro del mondo a periferia. Con la nascita dell’Unione Europea, l’Italia ha volto lo sguardo sempre più a nord. La mia generazione, quella dei quarantenni, è cresciuta con il mito dell’Europa Unita e ci siamo focalizzati su questa prospettiva, orgogliosi di appartenervi. Ora ci rendiamo conto che forse…

“E’ STATO UN ERRORE DEL COMPUTER”

27 Febbraio 2014
computer

E’ stato un errore del computer Qualche giorno fa a mia madre è arrivato il resoconto delle spese condominiali 2013 con un preventivo per l’anno 2014 di importo stranamente molto basso, tanto che molti condomini risultavano a credito. A distanza di qualche giorno è arrivato un secondo resoconto a rettifica, con il riporto del preventivo corretto, dove veniva l’attribuito l’errore precedente ad un problema verificatosi con il computer. La giustificazione mi ha fatto sorridere, come se i computer fossero essere umani pensanti in grado di sbagliare il riporto del valore che doveva essere suddiviso. Eppure qualche giorno dopo mia mamma,…

L’ECONOMIA SPIEGATA AD UN FIGLIO

08 Gennaio 2014
untitled-3

Ho scelto di aprire l’anno con la recensione di un libro che ho trovato molto stimolante. L’ECONOMIA SPIEGATA AD UN FIGLIO di Fabrizio Galimberti l’ho acquistato dopo aver letto su Il Sole 24 Ore alcuni articoli molto interessanti e sagaci dello stesso autore, sottotitolati per l’appunto “L’economia spiegata ad un figlio”. Per figlio si intende almeno un ragazzo delle superiori in quanto, pur essendo spiegati con parole molto semplici, si tratta comunque di temi piuttosto complessi per ragazzi più giovani. Mi era tornata la voglia di rileggermi i testi di Micro Economia e Macro Economia dell’Università per approfondire e rispolverare…

LE ASPETTATIVE CONTANO: SIAMO POSIVITI!

23 Dicembre 2013
brindisi

Le aspettative contano in economica, contano parecchio. Hanno un impatto sulla formazione dei prezzi, sulle decisioni di investimento, sull’acquisto dei titoli, sulla contrazione dei debiti e si potrebbe andare avanti con molti altri esempi. Molte decisioni economiche dipendono da quello che ci si aspetta per il futuro. In questo momento in Italia in dati sul futuro sono poco confortanti. Siamo bombardati da parte dei media da notizie scoraggianti su quello che accadrà al nostro paese, e si sta incrementando un clima di pessimismo che si autoalimenta. Da quanto c’è la crisi è aumentato il consumo di antidepressivi, di adattogeni e…

MA PERCHE CI DICONO CHE IL PIL DEVE CRESCERE?

12 Dicembre 2013
images52TEL54X

Devo dire che di libri di economia ne ho letti diversi, dall’Università in poi, eppure non ho mai trovato una risposta precisa ad una domanda che mi faccio da parecchio tempo: ma perché si parla sempre di incremento del PIL come se fosse la soluzione di tutti i problemi? Il fatto che il PIL non sia un indicatore adeguato del benessere di un paese è un dato di fatto ormai consolidato perché il benessere è dato anche e soprattutto da tanti elementi intangibili. Però il PIL, con tutti i suoi limiti e difetti, rappresenta un indicatore facilmente misurabile e quindi…

UN’ESTATE IN GRECIA

21 Settembre 2013
Grecia

Quest’estate sono stata in vacanza a Creta. Per trasformare la vacanza in viaggio, prima di partire volevo maggiori informazioni su questo paese, per cui sono passata in libreria e, anziché acquistare la solita guida dei luoghi da visitare, sono stata colpita dal libro del giornalista Giovanni Ciulla “Un estate in Grecia”, dove l’autore racconta il suo personale viaggio lungo il confine dell’Unione Europea attraverso questa nazione così duramente colpita dalla crisi, “perché è attraverso il racconto dei confini che si capisce cos’è l’Europa in questo momento”   Già, l’Unione Europea, nel cui mito è cresciuta la mia generazione. Nessuno la…