Economia e Società

DATI E DENTISTI

23 Novembre 2018
Depositphotos_Dentista

L’altro giorno vado a farmi visitare da un dentista che non è il mio abituale. Si avvicina la segretaria con una serie di fogli da compilare fra i quali pensavo ci fosse anche quello relativo alla privacy. Invece la signora mi presenta un questionario dove, oltre ai miei dati personali, mi chiede informazioni sulle tutte le mie malattie passate, presenti e future, comprese quelle immaginarie, senza farmi firmare nulla su come tratterà i miei dati personali. Anche se normalmente non leggo per filo e per segno i moduli della privacy con i quali ci zavorrano fino all’inverosimile, il fatto che…

POFFERBACCO, HO VISTO UN CASELLANTE!

08 Ottobre 2018
Casellante

Prendo poco l’autostrada quando guido la mia auto. Per lavoro se posso viaggio in treno e per i viaggi lunghi normalmente usiamo l’auto del mio compagno per cui non sento l’esigenza di avere un telepass, che comunque reputo utilissimo. L’altro giorno ho preso l’autostrada per andare ad un convegno a Rimini, e all’andata ho pagato nelle diffusissime macchinette meccaniche, con le quali devo dire mi trovo abbastanza bene. Però al ritorno era tardi, ero molto stanca, avevo fatto il viaggio da sola, e quando sono arrivata all’uscita di Cesena e ho visto allungarsi un braccio da uno dei caselli autostradali…

QUANTI CELLULARI IN AFRICA!

02 Agosto 2018
ICT-2BSUNT-2BLEONES.jpg

Si parla tanto in questi giorni degli africani che giungono sulle sponde del nostro paese attraverso i barconi sfidando un impervio destino, e io mi domando continuamente da che tipo di situazione sfuggono visto che sono disposti a rischiare la vita pur di andarsene dai loro paesi. E mi rendo conto che io dell’Africa non so veramente un tubo. Mentre per l’Asia e per l’America ho un’idea di quali sono gli Stati, di come sono posizionati geograficamente, e di quali sono le condizioni di vita della popolazione perché ne ho sentito parlare da numerosi racconti di viaggio, dalla tv o…

LA PRESSIONE SOCIALE A NEW YORK

04 Luglio 2018
IMG_20180623_143628.jpg

Dopo avere desiderato per tanti anni di andare a visitare New York, iniziando a raccogliere ritagli di stampa che parlavano della Grande Mela già dagli inizi degli anni 90, finalmente sono riuscita ad organizzarmi e ad intraprendere questo viaggio. Impossibile non farsi un’idea della città prima di averla visitata perché l’abbiamo vista e immaginata talmente tante volte in televisione e al cinema che quando ti ci trovi dentro per ogni cosa che ti accade ti sembra di vivere sul set di un film.   New York però è un cubo di Rubik con talmente tante sfaccettature che ti sembra impossibile…

L’INCUBO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

06 Dicembre 2017
IMG_20171203_220254.jpg

Il crescente interesse e la sensibilizzazione verso le tematiche green ci hanno reso tutti quanti più attenti alla gestione dei rifiuti, in ufficio e in casa, ma questo ha comportato un cambiamento non indifferente nelle nostre abitudini di vita. Non c’è dubbio che la raccolta differenziata, il riciclo dei rifiuti, l’attenzione all’ambiente siano temi che devono stare a cuore a tutti quanti, ma siamo passati da gettare allegramente i rifiuti dai finestrini delle auto negli anni ‘80 alla convivenza forzata con gli avanzi del pesce e i pannolini nei giorni in cui il calendario della raccolta differenziata ci dice che…

TUTTO E’ IN FRANTUMI E DANZA

17 Maggio 2017
Brera-Nesi

  “Tutto è in frantumi e danza” cantava Jim Morrison 40 anni fa a significare che tutto è caos, che non esiste un senso alla vita, ma che non dobbiamo preoccuparci e dobbiamo prenderla spensieratamente danzando …leggeri. L’ultimo libro di Guido Maria Brera è un “passo a due” scritto con Edoardo Nesi e intitolato come la canzone di Jim Morrison, anche se, in verità, allo stato attuale delle cose c’è poco da danzare leggeri.   Il libro merita di essere letto anche e soprattutto se si ha un budget di tempo limitato perché il rapporto fra tempo di lettura e…

NON MANGIARE SALSICCE A MIE SPESE!

17 Gennaio 2017
PIG

Se mangi male danneggi anche gli altri Sino ad oggi quando andavi a cena con un amico particolarmente ingordo abituato a strafogarsi di cibo il massimo che potevi fare era sorridere o prenderlo bonariamente in giro compatendolo, ma alla fine ti limitavi a pensare che dopotutto la sua salute erano fattacci suoi.   Ma in un futuro non troppo lontano lo scenario potrebbe cambiare. Le prospettive economiche legate alla spesa sanitaria potrebbero indurci a pensare che la salute di ciascuno di noi non sia più un fatto privato bensì un fatto collettivo visto che influisce sul portafoglio di tutti quanti….

L’ITALIA LA CAPISCI DAI TASSISTI

03 Novembre 2016
Tassista

I tassisti sono lo specchio dell’Italia?   Probabilmente anche a voi capiterà più o meno spesso di prendere un taxi per lavoro o durante una vacanza.   Recentemente sono salita su un taxi a Bologna per andare dalla stazione ad un hotel dove si svolgeva un corso sul Controllo di Gestione. Al ritorno ho diviso un taxi con una compagna di corso e durante il tragitto abbiamo commentato quello che ci era stato insegnato e altre amenità contabili.   Ad un certo punto il taxista, che evidentemente si stava trattenendo da un po’ di tempo, ha sbottato dicendo in maniera…

COME CAMBIA LO STATUS DELLE PROFESSIONI

06 Ottobre 2016
Professioni

Da giullare di corte a concorrente di “Amici” Non riesco ancora ad accettare l’idea che buona parte dei giovani di oggi ambisce a fare lavori legati al mondo dello spettacolo. Ballerini, veline, cantanti, presentatori, ormai le professioni legate allo showbiz sono quelle che vanno per la maggiore, grazie alla forte visibilità mediatica e all’illusione che basti un passaggio in TV per avere svoltato nella vita.     Eppure tanti anni fa chi lavorava nel mondo dello spettacolo non era certo considerato un privilegiato. La vita del giullare di corte, del cantastorie, dell’attore era riservata a chi la sceglieva veramente perché…

IL CONVENTO E’ POVERO MA I MONACI SONO RICCHI

22 Luglio 2016
Frati ricchi

  Il convento è povero ma i monaci sono ricchi Questa frase, pronunciata alcuni anni fa dal politico Rino Formica, calza ancora a pennello per descrivere la situazione attuale del nostro paese, caratterizzata dalla sproporzione fra la ricchezza finanziaria detenuta dalle famiglie e  il debito pubblico dello Stato: la prima è il doppio del secondo.   Probabilmente l’abbiamo sentito dire talmente tante volte che oramai ci siamo assuefatti, ma ritengo che non ci siamo soffermati mai abbastanza a riflettere su come è potuto accadere questo.   Il problema viene da lontano, da molto lontano, praticamente da quando, con lo sviluppo…