Riflessioni da contabile

LA CHIESA, LA CONTABILITA’ E LA PARTITA DOPPIA

30 Gennaio 2014
Pacioli-766x400

Forse non tutti sanno che la partita doppia è stata inventata da un Frate, Frà Luca Pacioli (1445-1517) da Borgo San Sepolcro (AR), che, oltre ad essere un religioso, fu anche un grande matematico italiano. Nel 1494 a Venezia scrisse una vera e propria enciclopedia matematica, la “Summa di arithmetica, geometrica, proportione et proportionalita”. Uno dei capitoli della Summa è in pratica l’invenzione della così detta “partita doppia”, cioè di quel metodo di scrittura contabile consistente nel registrare le operazioni aziendali simultaneamente in due serie di conti.   A differenza della partita semplice, che prevede una serie di voci sotto…

CONOSCENZA E CONOSCENZE

20 Gennaio 2014
online-4091231_640

  In tempi di crisi, con i tagli lineari alla spesa che hanno impoverito Scuola e Università, si fa sempre più strada l’idea che l’investimento nello studio, nella propria conoscenza, nella propria formazione sia poco remunerativo, troppo lungo o troppo incerto. La crisi economica ha provocato un aumento delle disparità nelle opportunità di studio e di formazione: la forbice che si è creata, tra ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri, riguarda anche la cultura. Chi appartiene alle classi meno abbienti non investe più sulla cultura di sé e dei propri figli. Mentre fino a qualche anno fa…

LA FILOSOFIA DEL BUDGET

20 Novembre 2013
pexels-pixabay-128867

In questo periodo molte aziende sono impegnate nella redazione del budget 2014. Il budget non è altro che la traduzione in termini monetari degli obiettivi che l’azienda si è data per il prossimo anno, e si inserisce all’interno della pianificazione strategica di più lungo periodo.   Compito piuttosto arduo prevedere il futuro anche prossimo, visto che nessuno ha la sfera di cristallo, le variabili in gioco da considerare sono tante e non so quante aziende se la sentiranno di scommettere sulla tanto sospirata ripresa annunciata dal governo e dai media ma che al momento non sta dando alcun segnale.  …

UN PO’ DI MENTALITA’ CONTABILE

09 Ottobre 2013
pexels-karolina-grabowska-4475472

  Una frase che ripeto spesso alle mie collaboratrici è “ci vorrebbe un corso di mentalità contabile per tutti”. Per mentalità contabile intendo l’attitudine alla precisione, l’importanza data all’archiviazione del documento, la ricerca della quadratura, la precisione nell’esecuzione di un lavoro. Ma anche la capacità di rapportarsi al NUMERO, la traduzione della realtà nel numero che sintetizza, schematizza, aiuta a dare un metodo e una priorità.   Purtroppo a volte mi scoraggio nel constatare che il pressapochismo è dilagante in tanti settori e in tante professioni. Spesso noi contabili, cosi precisi e con la voglia di tenere tutto sotto controllo,…