Sanità

PERCHE’ NESSUNO CI INSEGNA COME ACCUDIRE UN GENITORE ANZIANO?

05 Maggio 2020
20200501_154307

“Quanti anni ha la mamma?” “86 anni Dottore, quasi 87” “Ah, è giovane!” “Scusi ma per voi geriatri a che età una persona è vecchia?” “Per me è vecchio uno che ha 95 anni” E così poco alla volta mi sono ritrovata ad occuparmi di una “bambina” di 86 anni. Peccato che la situazione sia un po’ diversa rispetto ad un neonato con pochi mesi di vita. Quando stai per diventare mamma grazie ai corsi pre-parto, alle riviste, ai consigli entusiasti di amiche e vicini di casa, e grazie ad un medico dedicato previsto dal Servizio Sanitario Nazionale, hai a…

I NUMERI NON SONO SOGGETTIVI

21 Aprile 2020
20200411_143808

“Conosco un professore di statistica che ama dire: i dati li interrogo finché non confessano quello che voglio io” Questo commento è stato fatto su LinkedIn ad un mio post che parlava di come l’analisi dei dati relativi al Coronavirus sia una botta di stima per chi si occupa di controllo di gestione perché è sotto gli occhi di tutti la rilevanza che stanno assumendo i numeri per la conoscenza del virus. Ogni sera vero le 18 aspettiamo con ansia il bollettino della Protezione Civile che indica i nuovi contagi, i guariti e i decessi. Ormai sappiamo che da quei…

DATI E DENTISTI

23 Novembre 2018
Depositphotos_Dentista

L’altro giorno vado a farmi visitare da un dentista che non è il mio abituale. Si avvicina la segretaria con una serie di fogli da compilare fra i quali pensavo ci fosse anche quello relativo alla privacy. Invece la signora mi presenta un questionario dove, oltre ai miei dati personali, mi chiede informazioni sulle tutte le mie malattie passate, presenti e future, comprese quelle immaginarie, senza farmi firmare nulla su come tratterà i miei dati personali. Anche se normalmente non leggo per filo e per segno i moduli della privacy con i quali ci zavorrano fino all’inverosimile, il fatto che…

NON MANGIARE SALSICCE A MIE SPESE!

17 Gennaio 2017
PIG

Se mangi male danneggi anche gli altri Sino ad oggi quando andavi a cena con un amico particolarmente ingordo abituato a strafogarsi di cibo il massimo che potevi fare era sorridere o prenderlo bonariamente in giro compatendolo, ma alla fine ti limitavi a pensare che dopotutto la sua salute erano fattacci suoi.   Ma in un futuro non troppo lontano lo scenario potrebbe cambiare. Le prospettive economiche legate alla spesa sanitaria potrebbero indurci a pensare che la salute di ciascuno di noi non sia più un fatto privato bensì un fatto collettivo visto che influisce sul portafoglio di tutti quanti….

SEI BRUTTO E MALATO? ALLORA SEI NORMALE!

09 Giugno 2016
Brutto

Sei brutto e malato? Allora sei normale Credo che ciascuno di noi nella propria quotidianità si stia accorgendo di come i controlli a carico del SSN prescritti dai medici di base stiano vertiginosamente scendendo a causa dei tagli alla spesa sanitaria nazionale. A fronte di questo fenomeno che mina la nostra salute legato a motivi di bilancio pubblico, ce n’è un altro, opposto, legato ai bilanci delle aziende che fanno utili  “prendendosi cura” del nostro vigore, ovvero la tendenza a cercare di incrementare i livelli dei controlli per vendere più macchinari, medicinali, integratori o quant’altro. Ecco, credo che la reazione…

QUANTO COSTA LA SALUTE? UN SISTEMA AL COLLASSO

07 Ottobre 2015
Salute1

Quanto costa la salute? Ero ancora laureanda in Economia e Commercio quando nel 1993 iniziai a girare l’Italia con un gruppo di ricerca dell’Università di Bologna per andare a formare coloro che lavoravano nelle Unità Sanitarie Locali, che per la prima volta sentivano pronunciare la parola “azienda”applicata alla loro realtà. Mi ricordo ancora le facce schifatequando parlavamo di controllo dei costi, di contenimento della spesa, di costi di degenza, di bilanci e soprattutto di parametri di valutazione in un periodo in cui nella sanità c’era il Far West. Devo dire che a quei tempi ce n’era veramente bisogno perché gli…

I COLPI DI FRUSTA E I MANCATI RISARCIMENTI

07 Maggio 2014
frusta

Se avete avuto la disgrazia di venire tamponati negli ultimi tempi con annesso colpo di frusta, allora conoscerete certamente le novità che sono state introdotte dal governo Monti in  materia. Con una legge del 24 marzo 2012 (il famigerato decreto “Salva Italia”) il governo Monti ha praticamente cancellato il risarcimento per le “lesioni miscropermanenti” che comportano un danno biologico di lieve entità, come il colpo di frusta. Tali lesioni ora possono essere risarcite solo se c’è un riscontro con un esame strumentale, ma in particolare per il colpo di frusta viene usata la “strategia zero” in quanto diverse compagnie valutano…