L’impatto di internet nell’idrotermosanitario. Quali vantaggi per l’installatore.

Il mondo ITS non ha avuto sino ad ora un buon rapporto con Internet, avendo dimostrato meno interesse di altri settori nei confronti di questo strumento.

Probabilmente questo ritardo nasce dal fatto che il comparto ITS si presenta come eccessivamente frammentato, con il 50% del mercato in mano a 200 attori e con il restante 50% in mano a circa 2500 grossisti e 2400 dettaglianti in forme più o meno aggregate.

All’interno del settore esiste una differenza legata alle dimensioni, in quanto fra le società più piccole la percentuale di coloro che sono presenti su Internet attraverso un proprio sito è più bassa, mentre aumenta al crescere delle dimensioni aziendali.

Non poteva pertanto mancare all’appuntamento con l’on-line il Gruppo Cambielli-EdilFriuli, che con 150 punti vendita in Italia e nell’Est Europeo, oltre 1.500 dipendenti, e un fatturato consolidato 2004 di 480 milioni di euro, rappresenta sul territorio nazionale la più grande realtà distributiva integrata nel settore idrotermosanitario.

Il Gruppo è presente su Internet da luglio dell’anno scorso, proponendosi in maniera innovativa attraverso l’offerta di una serie di servizi personalizzati per l’installatore e per l’utente finale.

Ma perché la necessità di realizzare un sito? E a chi si rivolge il distributore che si apre al mondo on-line?

Normalmente nel sito di un distributore si trova una parte pubblica che contiene notizie generali sull’azienda, dove l’installatore può collegarsi e ricercare il punto vendita più vicino in grado di soddisfare le sue esigenze.

Ma l’aspetto più interessante di un sito è rappresentato dall’eventuale area riservata ai clienti installatori, dove ci sono le notizie e i servizi più importanti e alla quale si accede digitando un’apposita password.

L’AREA RISERVATA

“Il Gruppo Cambielli-EdilFriuli sta implementando l’area riservata offrendo una serie di servizi creati ad hoc – esordisce Furio Galli –  Dai servizi più comuni, quali la visione del catalogo in tempo reale e il download del listino in forma elettronica per avere una versione costantemente aggiornata senza la necessità di attendere dischetti o copie cartacee, a servizi più evoluti quali l’accesso da parte del cliente installatore ai preventivi, agli ordini e alle bolle non fatturate. L’installatore infatti può interrogare on-line i documenti emessi dai punti vendita della società commerciale di riferimento visionandone l’avanzamento, senza avere la necessità di telefonare ogni volta alla filiale per verificare gli ordini residui, quelli evasi, o la merce in spedizione.

Non ci sono filtri al flusso informatico, i clienti agiscono in un’area grafica del nostro gestionale centrale.

 Naturalmente esiste sempre il rapporto personale con l’agente di riferimento che rimane un aspetto centrale del rapporto commerciale, tuttavia in questo modo le informazioni sono accessibili al nostro cliente 24 ore su 24 rappresentando un servizio aggiuntivo che forniamo ai nostri partners installatori.”

All’area riservata si accede attraverso una registrazione. Il box di registrazione è stato attivato all’inizio di marzo e conta già numerosi clienti registrati. Degli oltre 14.200 contatti che ci sono stati al sito dal 1 gennaio del 2006, il 25% sono stati rivolti al servizio “cliente on- line” che permette all’installatore di accedere direttamente al programma gestionale e di visualizzare in forma grafica le sezioni alle quali gli è consentito l’accesso.

“Il servizio è stato particolarmente apprezzato dalla clientela – spiega Furio Galli -. Il numero verde a disposizione del servizio clienti ha ricevuto pochissime chiamate di richiesta di aiuto, alcune richieste di servizi aggiuntivi e persino alcune telefonate di elogio e di ringraziamento”

I PREVENTIVI ON-LINE

Al momento è stata concessa la possibilità di interrogare i preventivi, gli ordini e le bolle non fatturate, ma in futuro non è da escludere che anche altre aree del gestionale possano essere condivise con il cliente, dandogli altresì la possibilità di operare direttamente.

“Il prossimo passo sarà la possibilità di fare preventivi on-line – continua Furio Galli -. Il cliente potrà compilare direttamente gli ordini tramite Internet entrando in una sezione particolare dedicata agli ordini WEB. La filiale riceverà immediatamente nel gestionale l’ordine del cliente on-line che entrerà in un’area dove avrà un accesso preferenziale all’evasione e alla spedizione. Di fatto si tratterà di un’autostrada, ovvero di un canale preferenziale e più rapido alle forniture.”

LA BOLLA ELETTRONICA

E’ già operativa invece la possibilità di inviare all’installatore i documenti di vendita emessi nei suoi confronti in formato elettronico. Attraverso una e-mail il cliente può ricevere la bolla di vendita nel formato promosso dall’ANGAISA (l’Associazione Nazionale Commercianti Articoli Idrotermosanitari Climatizzazione Pavimenti Rivestimenti ed Arredobagno) con un tracciato predefinito che è diventato lo standard del settore idrotermosanitario. Il cliente potrà importare il file nel proprio sistema informativo ed elaborarlo in modo da scaricare l’ordine e caricare il magazzino senza effettuare operazioni di imputazioni di dati manuali. L’utilizzo di un tracciato standard condiviso è il primo passo verso la riduzione delle barriere tecnologiche fra la distribuzione e l’installatore e per l’abbattimento dei costi di transazione dovuti ai passaggi contabili.

I VANTAGGI PER L’INSTALLATORE

Ma in sostanza quali saranno i vantaggi per il cliente installatore nell’era di Internet?

Basta possedere un collegamento ad Internet, magari veloce, per potere usufruire di molteplici vantaggi:

– informazioni costantemente disponibili e aggiornate in tempo reale,

– eliminazione della telefonate, della carta e dei fax legati allo scambio di informazioni,

–  riduzione della possibilità di errore umano nel caricamento manuale dei dati nel momento in cui gli stessi vengono trasferiti in formato elettronico,

–  abbattimento dei costi di transazione.

In altre parole l’applicazione delle possibilità concesse da Internet nei rapporti fra le imprese consentirà di ridurre i tempi e i costi della relazione, con vantaggi crescenti in misura esponenziale all’aumentare dell’integrazione.

Con Internet la sfida è quella di estendere questi servizi ad un contesto sempre più ampio attraverso l’aumento della interattività fra imprese partner.